Tristano e Isotta

Teatro Regio, Martedì 10 Ottobre 2017 - Domenica 22 Ottobre 2017

Presentazione

Foto di scena

«Bambina! Questo Tristano sta diventando qualcosa di spaventoso! Quest’ultimo atto!!! Temo che vietino l’opera – a meno che il tutto non sia messo in parodia da una cattiva rappresentazione: solo delle rappresentazioni mediocri potrebbero salvarmi! Se fossero perfette potrebbero far impazzire gli spettatori – non riesco a immaginare altro». Così Richard Wagner scriveva a Mathilde Wesendonck, l’amata Mathilde, durante la composizione del Tristano e Isotta. Era da tempo che Wagner voleva musicare la leggenda dei due celebri amanti e del filtro magico, che aveva letto nella versione di Goffredo di Strasburgo. Nel 1857 abbandona la composizione di Sigfrido e si dedica interamente al Tristano; sono gli anni della lettura del Mondo come volontà e rappresentazione di Schopenhauer, sono gli anni dell’amore per Mathilde, la moglie del commerciante Otto Wesendonck che lo aveva ospitato a Zurigo. A Liszt aveva scritto: «Poiché in vita mia non ho mai gustato la vera felicità dell’amore, voglio erigere al più bello dei sogni un monumento nel quale dal principio alla fine sfogherò appieno questo amore. Ho sbozzato nella mia testa un Tristano e Isotta, un concetto musicale della massima semplicità, ma puro sangue; col bruno vessillo che sventola in fine del dramma, voglio avvolgermi per morire». Tristano e Isotta andò in scena a Monaco di Baviera il 10 giugno 1865: il mondo dell’opera non sarebbe stato più lo stesso. Così scrisse Nietzsche in Ecce Homo: «Ma ancora oggi vado in cerca di un’opera che abbia il fascino pericoloso, la dolce e tremenda infinitezza del Tristano – la cerco in tutte le arti, e invano. Tutti i misteri di Leonardo da Vinci, perdono la loro magia alla prima nota del Tristano».

 

Locandina e date

Dati essenziali

Compositore: Richard Wagner
Librettista: Richard Wagner
Prima rappresentazione: 1865 Monaco, Königliches Hofund National-Theater

Allestimenti precedenti:

1897, 1909, 1911, 1921, 1928, 1936, 1949, 1959, 1964, 1971, 1976, 2007