L’Orfeo

Teatro Regio, Martedì 13 Marzo 2018 - Mercoledì 21 Marzo 2018

Argomento

Prologo

La Musica, dopo aver salutato i Principi, esalta i suoi incredibili poteri; il fatto che possa toccare gli animi è dimostrato anche dalla storia di Orfeo, che ha domato le fiere ed è sceso negli Inferi. Quindi invita tutti a fare silenzio durante il racconto.

Atto I

Un pastore racconta quanto sia stato difficile per Orfeo conquistare il cuore di Euridice, e invita quindi tutti a intonare un canto di gioia; anche la Ninfa invoca Imeneo. Orfeo ed Euridice, felici, guidano un corteo verso il tempio, le ninfe danzano e il coro sottolinea come all’inverno segua sempre la primavera, così come per Orfeo, ai pianti sia seguita la gioia.

Atto II

Orfeo racconta ai pastori quanto fosse infelice quando Euridice non corrispondeva al suo amore e quanto invece sia felice adesso, ma quel momento di gioia è interrotto dall’arrivo della Messaggera che, disperata, racconta che l’allegria è ormai trasformata in dolore perché Euridice è morta. Orfeo, distrutto dalla notizia, ascolta il racconto della Messaggera: Euridice era in un prato fiorito con delle amiche quando è stata morsa da un serpente velenoso. Dopo aver chiamato il nome dell’amato è spirata tra le braccia della Messaggera. Orfeo promette di raggiungerla negli Inferi per salvarla o per morire con lei.

Atto III

Accompagnato da Speranza, Orfeo giunge allo Stige, ma Caronte si rifiuta di condurlo con la sua barca. Orfeo lo incanta suonando la lira, e il traghettatore si addormenta. Orfeo sale sulla barca e attraversa il fiume.

Atto IV

Proserpina prega Plutone affinché lasci che Euridice torni sulla terra con Orfeo. Plutone acconsente, a patto che Orfeo non si volti a guardare la sua sposa durante il percorso. Orfeo accetta e canta seguito dalla donna, ma temendo che lei non lo segua, si gira: “Rott’hai la legge, e se’ di grazia indegno”, dice uno Spirito. Euridice torna nelle tenebre e Orfeo è ricondotto verso la luce.

Atto V

Orfeo, disperato, si aggira per i boschi maledicendo le donne e giurando che non amerà mai più nessuna di loro. Suo padre Apollo scende da una nuvola per consolarlo e lo porta con sé in cielo.